Ospedale S.Martino di Genova, amici e parenti non pagavano esami

Nell’inchiesta della Procura di Genova sono finite 2.300 persone che consentivano ad amici e parenti di effettuare esami senza pagare.
Dalle indagini svolte dai Nas negli anni 2015 e 2016 circa addetti dell’ospedale avrebbero agevolato amici parenti e loro stessi non facendo pagare ticket per esami ambulatoriali.
Sono diverse le imputazioni a carico degli stessi, falso accesso abusivo a sistema informatico, truffa ai danni dello stato. Secondo quanto ricostruito dai Nas, per evitare di corrispondere il ticket, i dipendenti attraverso il sistema dell’azienda ospedaliere facevano risultare la persona ricoverata, tra loro anche delle suore.
L’inchiesta partita 3 anni fa a seguiti degli esposti fatti in Procura. Sarebbe emerso che addirittura i pazienti non pagavano neppure importi esigui come 6, 15 e 36 euro.
Fonte: Ansa

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *